“La mostra propone, quindi, le infinite declinazioni del rosso da parte di alcuni tra i più noti artisti contemporanei ed offre un panorama molto vario, in cui nonostante il comune – è proprio il caso di dire – fil rouge, ogni opera è il risultato “unico” di una singolare, personale interpretazione di un colore che non ha mai lasciato nessuno indifferente.”

Vedo Rosso

domenica 12 dicembre 2004

La Galleria Edieuropa presenta Vedo Rosso: un’ampia selezione di opere su tela, carta e di sculture di piccolo formato, il cui filo conduttore è il rosso. Le opere esposte, oltre settanta, documentano l’importanza nel panorama storico-artistico di artisti come Accardi, Afro, Angeli, Arrighi, Avenali, Barbarini, Biggi, Boetti, Boille, Bonalumi, Burri, Calò, Campigli, Capogrossi, Caracciolo, Carmi, Carrino, Cioffi, Consagra, Conte, Del Pezzo, Delle Site, Dorazio, Federici, Festa, Fumanti, Gentilini, Giuli, Hafif, Lazzari, Liberatore, Lorenzetti, Marini, Mastroianni, Mirò, Morales, Morera, Nativi, Padovan, Perilli, Peruzzi, Pinelli, Pozzati, Prampolini, Sadun, Sanfilippo, Santomaso, Santucci, Scanavino, Scialoja, Scolamiero, Scordia, Spagnoli, Turcato, Verna, Veronesi. La mostra propone, quindi, le infinite declinazioni del rosso da parte di alcuni tra i più noti artisti contemporanei ed offre un panorama molto vario, in cui nonostante il comune – è proprio il caso di dire – fil rouge, ogni opera è il risultato “unico” di una singolare, personale interpretazione di un colore che non ha mai lasciato nessuno indifferente.