“Una mostra incentrata su artisti che hanno esposto e sono stati promossi dalla galleria lungo più generazioni, si trasforma in un’occasione per mostrare ai collezionisti e agli amanti dell’arte contemporanea opere realizzate con tecniche e linguaggi diversi: dalla pittura alla scultura, fino alla fotografia e la video arte.”

mercoledì 9 maggio 2012

 

La Galleria Edieuropa propone per questa primavera una passeggiata nelle sale di Palazzetto Cenci tra oltre trenta opere del panorama storico artistico italiano, dagli anni Quaranta ai giorni nostri. Una mostra incentrata su artisti che hanno esposto e sono stati promossi dalla galleria lungo più generazioni, si trasforma in un’occasione per mostrare ai collezionisti e agli amanti dell’arte contemporanea opere realizzate con tecniche e linguaggi diversi: dalla pittura alla scultura, fino alla fotografia alla video arte.Sempre all’insegna del coraggio espressivo e della sperimentazione visiva, gli artisti che si sono susseguiti nella galleria hanno come minimo comune denominatore il voler condurre lo spettatore verso l’essenza della visione e da essa verso la sostanza dell’investigazione. Si rimane a guardare le molteplici forme con cui sono stati plasmati lavori di grande forza espressiva e narrativa.

Quello che si snoda è un percorso che mostra come la Galleria abbia da sempre spinto la sperimentazione degli artisti fino al ragionare sul concetto di opera d’arte stessa, qui interpretato al contempo come punto di partenza e come nodo, o nocciolo, su cui svolgere un analisi mai come punto di arrivo.