sanfilippo_antonio

Antonio Sanfilippo

(Partanna, 1923 – Roma, 1980) Antonio Sanfilippo, pittore siciliano, si contraddistingue per un’assidua ricerca del segno attraverso un linguaggio prima cubista, poi astratto informale. Antonio Sanfilippo comincia a frequentare dal 1938 il Liceo Artistico di Palermo, dove ha tra i suoi maestri Guido Ballo, e tra gli amici più cari Leggi tutto…

Umberto Mastroianni

Umberto Mastroianni, scultore universalmente riconosciuto, ricerca l’intrinseca plasticità della materia di cui ne coglie la forza vitale che sfocia nell’esplosione della materia stessa.

Scialoja_Toti

Toti Scialoja

Toti Scialoja, pittore, poeta, scenografo e docente, sviluppa la sua ricerca tra l’espressionismo cubista e l’astrattismo informale.

dorazio_piero

Piero Dorazio

Piero Dorazio è stato un pittore e critico d’arte che attraverso le sue sperimentazioni nel panorama cubista, futurista, costruttivista e nell’arte informale, ha contribuito all’affermarsi dell’arte astratta in Italia.

Raciti_Mario

Mario Raciti

Mario Raciti, pittore italiano vicino ad i maestri di Simbolismo Astratto, usa la pittura come “luogo” nel quale è possibile attraverso la metafora, trasfigurare il significato delle cose. Per lui lo spazio pittorico è un’occasione per indagare il profondo e quanto vi è in nuce alla rappresentazione.

Boille_Luigi

Luigi Boille

Luigi Boille, artista dalla personalità integerrima, non si discostò mai dalla ricerca della pittura purissima. La sua “traccia”, perciò, come gesto che si converte in segno, trasforma in pittura quello che è stato l’automatismo per la scrittura.

fontana_lucio

Lucio Fontana

Lucio Fontana, fondatore del movimento Spazialista, infrangendo la tela con buchi e tagli, vuole superare la tradizionale distinzione tra pittura e scultura cercando un ritorno alle origini della forma.

Guido Strazza

Guido Strazza è un artista italiano in costante ricerca del segno-luce, del segno-colore, perché il segno è la chiave d’accesso all’essenza stessa della Natura. Un traguardo mentale.