Vedo Rosso

vedo-rosso-invito
“La mostra propone, quindi, le infinite declinazioni del rosso da parte di alcuni tra i più noti artisti contemporanei ed offre un panorama molto vario, in cui nonostante il comune – è proprio il caso di dire – fil rouge, ogni opera è il risultato “unico” di una singolare, personale interpretazione di un colore che non ha mai lasciato nessuno indifferente.”

Leggi tutto “Vedo Rosso”

L’ultimo Scialoja, 1982 – 1998

L'Ultimo Scialoja

a cura di Fabrizio D’Amico

“Tornare al gesto, al gesto unico, al grande gesto automatico che annulli la negazione, che annulli l’altro da sé – la prigione….. Tornare ad una pittura che valga come finale scancellazione dell’inerte”, scriveva Scialoja sul “Giornale” nel 1979, mentre la sua opera si popolava di fremiti e irregolarità, nella duplice esigenza di rigore e libertà.”

 

Leggi tutto “L’ultimo Scialoja, 1982 – 1998”

Mutevoli Confini

Mutevoli Confini
“L’adozione di tecniche tradizionali, di tecniche più sperimentali o di vere e proprie contaminazioni tra linguaggi diversi, sono comunque tutte tese entro una dimensione ipotetica, dove è lo scorrimento e non la fissazione, il carattere dominante del lavoro. Dove i confini sono mutevoli e ogni giorno si estendono in una differente dimensione”.

a cura di Giovanni M. Accame

Leggi tutto “Mutevoli Confini”